Una neonata, figlia di una pellegrina inferma, viene accolta allo Spedale:

Adì 3 di luglo 1450 a ore circha xxiiij° ci fu rechato e messo nella pila una fanculla femina recholla una donna et disse che l’era nata di una romea inferma a Santa Maria Nuova e che l’era battezata et avea nome chome di sopra [Pellegrina et Romea] et secho rechò uno stracio di peza lina et lana

(AOIF, [Libro dei] fanciugli A, 05/02/1445 - 17/10/1450, n. inv. 485, c. 243r)