Viene pagato dallo Spedale uno scarpellino che ha dato il suo aiuto per l’edificazione delle volte del portico:

 Betto d’Antonio ischarpellatore dee avere insino adi 27 di novenbre [1424] per opere 21 e ½ a atato al resto delle sopradette volte per soldi 24 l’opera chome apare al quadernuccio carta 21 in tutto lire xxv soldi xvj

(AOIF, Libro muraglia B, 20/11/1421 – 17/06/1435, inv. 3642, c. 71r)